compiti amministratore di condominio


Quali sono i compiti dell’amministratore di condominio?

I compiti o le attribuzioni dell’amministratore di condominio sono sanciti dall’articolo 1130 del codice civile. In particolare l’amministratore deve:

  1. Eseguire le deliberazioni dell’assemblea, convocarla annualmente per l’approvazione del rendiconto condominiale e curare l’osservanza del regolamento di condominio;

  2. Disciplinare l’uso delle cose comuni e la fruizione dei servizi nell’interesse comune, in modo che ne sia assicurato il miglior godimento a ciascuno dei condomini;

  3. Riscuotere i contributi ed erogare le spese occorrenti per la manutenzione ordinaria delle parti comuni dell’edificio e per l’esercizio dei servizi comuni;

  4. Compiere gli atti conservativi relativi alle parti comuni dell’edificio;

  5. Eseguire gli adempimenti fiscali;

  6. Curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale;

  7. Curare la tenuta del registro dei verbali delle assemblee, del registro di nomina e revoca dell’amministratore e del registro di contabilità;

  8. Conservare tutta la documentazione inerente alla propria gestione riferibile sia al rapporto con i condomini sia allo stato tecnico-amministrativo dell’edificio e del condominio;

  9. Fornire al condomino che ne faccia richiesta attestazione relativa allo stato dei pagamenti degli oneri condominiali e delle eventuali liti in corso;

  10. Redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l’assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.

 

torna alle FAQ

compiti amministratore di condominio

Anapi12550_1Cened20065Rag office

.